"Burattino sarà lei"

Angela Mauro
E' sufficiente un'audizione di Giuseppe Conte al Parlamento europeo perinfiammare di nuovo lo scontro tra Roma e Ue che ha tenuto banco per mesiprima dell'intesa sulla manovra economica a dicembre

E' sufficiente un'audizione di Giuseppe Conte al Parlamento europeo per infiammare di nuovo lo scontro tra Roma e Ue che ha tenuto banco per mesi prima dell'intesa sulla manovra economica a dicembre. Sembrava spirasse aria di bonaccia in questi primi mesi dell'anno, almeno senza scontri frontali. E invece il fuoco cova sotto la cenere, a maggior ragione man mano che si avvicinano le europee di maggio. A Strasburgo la visita di Conte, il premier del primo governo populista tra i paesi fondatori dell'Ue, trasforma l'aula in un ring, benché semi-vuota eppure niente affatto mansueta. Il capo del governo italiano diventa il punching ball degli attacchi contro i sovranisti italiani. Se l'aspettava. Tenta di mantenere la calma. Ma poi alza la voce, in un crescendo fino al punto di chiudere una frase con un "è chiaro!?", dito alzato a rafforzare il concetto.

L'avvocato del popolo sembra in piena arringa nella replica finale, quando davvero gli sfugge la calma serafica con cui si era presentato all'inizio. Tra tutti gli attacchi, è Guy Verhofstadt a fargli perdere l'aplomb. Il liberale belga parla in italiano, frequenta molto l'Italia, inizia tessendo le lodi del Belpaese, "Firenze, Roma, vedi Napoli e poi muori...". E' solo un antipasto prima dell'affondo contro un "mal governo cominciato con Berlusconi e peggiorato dal vostro governo", un governo "responsabile della stagnazione, che non ha strategia per la crescita: fate solo tattica per farvi rieleggere con regali e debiti", un governo "anti-europeo che ha impedito all'Ue di essere unita contro Maduro perché è sotto pressione dal Cremlino e Putin", con Salvini che "è specializzato a bloccare i porti ai migranti ma ostacola la riforma di Dublino", un Di Maio che incontra i "gilet gialli, un movimento popolare che ora è dominato da un gruppo demolitore che dà fuoco ai negozi, Di Maio ha incontrato Chalencon: uno che parla di golpe militare!". Quindi il mirino su Conte: "Per quanto tempo ancora sarà il...

Continua a leggere su HuffPost