Burioni: "Insegnante che rifiuta vaccino covid andrebbe cacciato"

·1 minuto per la lettura

"Un insegnante che rifiuta il vaccino dovrebbe essere cacciato". Il professor Roberto Burioni, virologo del San Raffaele, si esprime così su Twitter sul tema della vaccinazione e della scuola, mentre in Italia si discute dell'uso del green pass anche in ambito scolastico. "Un insegnante che rifiuta il vaccino dovrebbe essere cacciato perché è un pericolo per la salute dei suoi alunni ma ancora più perché evidentemente non è in grado di formare i cittadini di domani ed è totalmente inadeguato ad occupare l'importantissimo ruolo che ricopre", scrive Burioni, che in un altro messaggio riporta il caso individuato in una scuola in California. "Un insegnante elementare non vaccinato in 2 giorni ha infettato il 50% degli studenti. I sindacati della scuola se ne facciano una ragione: non accetteremo mai che la salute dei nostri figli che non si possono vaccinare (<12 anni) venga messa a rischio da egoisti cavernicoli", dice lo scienziato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli