Burioni: "Paura del vaccino anti-Covid? Sono più rischiosi fulmini e punture di insetti"

·1 minuto per la lettura
- (Photo: Stefania D'Alessandro via Getty Images)
- (Photo: Stefania D'Alessandro via Getty Images)

“Il rischio che consegue alla vaccinazione contro Covid è praticamente rischio irrilevante se paragonato a quelli che corriamo quotidianamente. Per questo vaccinatevi in tutta tranquillità, eviterete un rischio ben più grave e concreto: quello di ammalarvi”. A scriverlo è il virologo Roberto Burioni, docente dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano, in un intervento pubblicato sul Corriere della Sera.

Burioni prosegue:

“Il fanatismo è sempre negativo, la paura è un sentimento utile a preservarci la vita, quando ragionevole ma non essendo possibile viaggiare nel futuro, qualunque effetto a lungo termine si conosce con certezza solo a lungo termine” mentre “ci sono poi gli effetti collaterali a breve termine, che questo vaccino ha così come tutti i farmaci esistenti sulla terra” ma “fortunatamente i vaccini utilizzati contro Covid in Italia (quelli a mRNA) sono estremamente sicuri”.

Quindi, il virologo osserva:

“Nel mondo, in quasi un anno, abbiamo al momento notizia certa di una sola morte dovuta ai vaccini a mRNA; in Italia, in un anno, muoiono in media 25 persone per allergie a farmaci, per lo più antibiotici (di cui non solo non abbiamo paura, ma facciamo abuso), altrettante per punture di insetti e 10 colpite da un fulmine”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli