Burkina Faso, nuovo attacco a confine con Mali: uccisi 15 civili -2-

Sim

Roma, 28 ott. (askanews) - Il Burkina Faso deve far fronte dal 2015 ad attacchi sempre più frequenti e sanguinosi, in particolare nel Nord e nell'Est del Paese, attribuiti a gruppi jihadisti, alcuni affiliati ad al Qaida, altri allo Stato islamico (Isis). Attacchi che hanno causato oltre 640 morti e più di 500.000 sfollati interni.

Sabato scorso più di 10.0000 persone sono scese in piazza nella capitale Ouagadougou per esprimere il loro "sostegno" alle forze di sicurezza, mal addestrate ed equipaggiate per rispondere alle violenze jihadiste.