Burocrazia, il presidente del Consiglio dichiara stesura di un nuovo decreto

stati generali conte decreto semplificazioni

Intervenuto agli Stati Generali, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha dichiarato che entro 7 giorni potrebbe arrivare sul tavolo del Consiglio dei Ministri la bozza del Decreto Semplificazioni. Sulla questione del piano rilancio del paese, Conte promette la massima disponibilità al confronto con le opposizioni.

Conte promette Decreto Semplificazioni

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte è intervenuto agli Stati Generali dell’economia in essere da giorni a Villa Pamphilij dichiarando che entro il 28 giugno potrebbe arrivare sul tavolo dei Ministri il Decreto Semplificazioni.

Assegniamo grande importanza al Decreto semplificazioni, sul quale stiamo continuando a lavorare anche in questi giorni, per cui confido che saremo pronti già la settimana prossima: ci serve un provvedimento mirato per intervenire su alcuni snodi, per quanto sappiamo che un solo provvedimento normativo non possa risolvere il problema atavico di una ‘incrostazione’ burocratica”, ha specificato Conte.

Rilancio in armonia

Per quanto concerne la stesura del piano rilancio per l’Italia, Conte si è mostrato aperto al dialogo e al confronto con le opposizioni: “Nei prossimi giorni potrete far pervenire degli appunti scritti, anche in termini di nuovi progetti da noi non individuati; osservazioni puntuali sui progetti sui quali vi sentiti più coinvolti”.

Confidiamo già la settimana prossima di rivedere il programma e provare a chiuderlo– ha voluto ribadire in conclusione il presidente-Faremo un confronto con le forze politiche di opposizione, dopodiché avremo la bozza di piano di rilancio a cui lavorare alacremente nelle prossime settimane“.