Burundi avverte l'Onu: nessuna ingerenza nelle presidenziali

Coa

Roma, 30 set. (askanews) - Il capo della diplomazia del Burundi, Ezéchiel Nibigira, ha messo in guardia oggi le Nazioni Unite da ogni velleità d'ingerenza nelle elezioni presidenziali del 2020, che sarebbe considerata "un attacco alla sovranità".

"Il processo elettorale è un affare interno" e, nel caso di un interessamento internazionale, "non deve dare diritto ad atti di interferenza", ha affermato il ministro davanti all'Assemblea generale delle Nazioni Unite. "Qualsiasi tentativo di creare un nuovo ruolo o ridefinire un ruolo esistente su impulso di alcuni Stati, alo scopo di gestire le elezioni in Burundi al posto del Burundi stesso, sarebbe un attacco alla sovranità nazionale", ha insistito il capo della diplomazia.

Le elezioni presidenziali, parlamentari e comunali nel Paese si terranno il 20 maggio 2020. La campagna elettorale è prevista dal 27 aprile al 17 maggio.(Segue)