Businarolo: mio odg al Bilancio Camera per whistleblowing interno

Pol/Luc

Roma, 23 lug. (askanews) - "Ho presentato un mio ordine del giorno al Bilancio interno della Camera per introdurre il whistleblowing, il sistema di raccolta di segnalazione attraverso il quale ogni dipendente potrà rappresentare eventuali anomalie o fatti illeciti. Credo sia un atto doveroso affinché la legge 179/2017, grazie alla quale molte pubbliche amministrazioni si sono dotate di un sistema interno di segnalazione delle violazioni, sia valida anche nel luogo dove è stata scritta ed approvata". Così la Presidente della Commissione Giustizia della Camera Francesca Businarolo, deputata M5S e 'madrina' della legge sul whistleblowing, la quale aggiunge: "di ogni dipendente che decide di comunicare eventuali violazioni riscontrate in ambito lavorativo è tutelata al massimo la riservatezza, come prevede la legge che sta funzionando bene nella Pubblica Amministrazione, come ha comunicato recentemente nella sua relazione il Presidente dell'Anac Raffaele Cantone, sulle cui dimissioni esprimo vivo dispiacere perché a lui dobbiamo l'attivismo dell'organismo anti-corruzione. Inoltre, nell'aprile 2019 il Parlamento Europeo ha approvato la nuova Direttiva sul whistleblowing che consentirà anche la tutela dei lavoratori del settore privato, ancora poco adeguata. Mi auguro che l'ordine del giorno venga approvato, in modo che Ufficio di Presidenza e Collegio dei Questori provvedano poi alla creazione del sistema di raccolta dei dati. Spero anche che l'introduzione di un analogo sistema sia adottata anche da parte del Senato della Repubblica".