Businarolo ricorda Chinnici: è l'immagine bella del nostro Paese

Pol/Bac

Roma, 29 lug. (askanews) - "36 anni fa la mafia uccideva il magistrato Rocco Chinnici e gli agenti Mario Trapassi, Salvatore Bartolotta e Stefano Li Sacchi. Onorare la memoria di Chinnici è dovere delle Istituzioni e dell'Italia democratica perché è l'immagine bella del nostro Paese. Chinnici aveva cultura, intelligenza investigativa - che portò alla creazione del famoso e valoroso pool anti-mafia insieme a Falcone e Borsellino - aveva un fortissimo senso dello Stato e della legalità che si impegnava a diffondere tra i giovani e nelle scuole. Gli dobbiamo molto". Così la presidente della commissione Giustizia della Camera Francesca Businarolo ricorda sul suo profilo Fb il magistrato vittima della mafia.