Businarolo: scorta Segre? Da prigioniera lager a prigioniera odio

Pol/Arc

Roma, 7 nov. (askanews) - "La necessità di assegnare una scorta alla senatrice Liliana Segre è un brutto segnale di un mondo impazzito. Da prigioniera del lager a prigioniera dell'odio. Voglio esprimere la più forte solidarietà, la ragione e l'umanità sono con lei". Lo afferma Francesca Businarolo, presidente della commissione Giustizia della Camera.