Busto Arsizio, trovato il cadavere di una ragazza: “Morta da tempo”

polizia volante

Ritrovato in un campo di foraggio a Busto Arsizio (Varese) il cadavere di una ragazza, probabilmente morta da diverso tempo. Si potrebbe trattare di una 20enne romena, i cui parenti però non hanno mai denunciato la scomparsa. Ancora da accertare la causa della morte, anche sul corpo non sembrano essersi segni di violenza.

Cadavere di una ragazza a Busto Arsizio

E’ giallo a Busto Arsizio, città e polo industriale in provincia di Varese (Lombardia). Il cadavere di una giovane donna è stato infatti individuato nel tardo pomeriggio di lunedì 26 agosto 2019 in un campo nei pressi del comune di Magnago, vicino a dove passa la linea ferroviaria.

In base alle prime ricostruzioni, il corpo della ragazza sarebbe stato un trovato da un uomo che era intento a falciare il prato. Una volta scattato l’allarme sul posto, oltre alle forze dell’ordine, anche il medico legale che ha effettuato un primo esame sulla salma.

Nessun segno di violenza

Secondo questi primi accertamenti, la morte della giovane dovrebbe risalire a qualche tempo fa poiché il cadavere era in avanzato stato di decomposizione. Le generalità della vittima non sono state diffuse anche se vicino al corpo sono stati ritrovati dei documenti d’identità.

La ragazza dovrebbe essere una 20enne di origine romena che da anni viveva in Italia. I suoi parenti, però, non ne avrebbero mai denunciato la scomparsa. Anche per questo gli inquirenti indagano per verificare che i documenti corrispondano veramente alla vittima.

La magistratura ha disposto per mercoledì 28 agosto 2019 l’autopsia, che svelerà le cause della morte. Apparentemente, sembra che sul cadavere non siano stati però trovati segni di violenza.