Buttano la collezione porno del figlio, dovranno risarcirlo con 30mila dollari

·1 minuto per la lettura

AGI - Un magistrato del Michigan ha ordinato a una coppia di risarcire il figlio con 30mila dollari, pari a 25 mila euro, per avergli buttato via una collezione di riviste e film pornografici. La sentenza del giudice distrettuale Paul Maloney è arrivata dopo che il 43enne David Werking aveva vinto la causa contro i suoi genitori. La coppia dovrà anche pagare 14 mila dollari di spese processuali.

Il figlio divorziato

Il giudice aveva richiesto una perizia per stimare il valore della collezione gettata via. L'uomo era tornato a vivere a casa dei genitori per 10 mesi dopo aver divorziato e aveva scoperto che le scatole della sua collezione di materiale pornografico erano state buttate via. 

La lite

"Francamente, David, ti ho fatto un gran favore a liberarti di quella roba", ha affermato il padre in una mail, spiegando di aver agito in qualità di proprietario di casa del figlio. Ma David non ha voluto sentire ragioni e ha trascinato i genitori in tribunale, sostenendo che non avevano il diritto di disporre di suoi beni. 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli