"C'è il virus, tornate a casa", droni in Cina sorvegliano cittadini /Video

webinfo@adnkronos.com

"Non stai indossando la mascherina. Torna a casa". E' l'ordine perentorio impartito a molti cittadini cinesi, soprattutto nei villaggi isolati e nelle regioni remote, per contrastare la diffusione del coronavirus. A parlare, però, non è un funzionario o un agente. E' un drone. Il video diffuso dal profilo Twitter del Global Times, organo semiufficiale del partito comunista, documenta il controllo capillare attraverso l'utilizzo di droni. "Signora, è il drone che le parla. Farebbe bene a rientrare a casa e a lavarsi le mani", l'ordine proveniente dal velivolo e indirizzato ad una signora anziana che, nella Mongolia interna, esegue immediatamente. Poco dopo tocca ad un uomo alla guida di un motoveicolo: "Cosa ridi? Non hai nemmeno la maschera. Torna a casa".