C'è stato un attacco hacker al sistema informatico del comune di Gorizia

Jakub Porzycki / NurPhoto via AFP

AGI - Un attacco hacker, nella notte tra domenica e lunedì, al comune di Gorizia ha mandato in tilt il sistema informatico. Ne da' notizia lo stesso Comune che ha denunciato l'accaduto alla Polizia Postale. Gli autori dell'attacco hanno fatto sapere che "per riavere i dati contenuti nel sistema informatico del Comune dovrete pagare" e "in caso contrario i dati saranno pubblicati on line e quindi visibili a tutti".

"Si tratta di una cosa gravissima - conferma il sindaco, Rodolfo Ziberna - anche se va detto subito che alcuni servizi importanti, in particolare quelli dell'anagrafe, sono stati solo sfiorati in quanto collegati a server esterni e questo ci ha permesso di riattivare una serie di attività, ad esempio le carte d'identità elettroniche e i cambi di indirizzo mentre le certificazioni sono ancora bloccate. Gli uffici stanno lavorando per cercare di sbloccare quanto prima tutti i servizi".

"Di più, in questo momento non posso dire - ha aggiunto Ziberna - mi dispiace molto per i disagi che questa situazione sta creando ai cittadini, ma anche al personale del Comune".