C'è un paese dove a donare il sangue si guadagna (un salame)

·2 minuto per la lettura

AGI - Un salume in omaggio a chi dona il sangue: e' l'originale iniziativa promossa a Santa Giusta dalla sezione Avis locale, in collaborazione con un salumificio del vicino Monte Arci. L'appuntamento è fissato per sabato 6 marzo, dalle 8.30 alle 12, all'Open Space, il locale comunale una volta sede della mensa del centro formazione Anap.

"Ci auguriamo che vengano in tanti", ha spiegato Antonio Sarais, presidente della sezione Avis di Santa Giusta. "Anche se oltre una trentina di donazioni non potremmo andare, in base ai regolamenti. Comunque siamo già d'accordo col centro trasfusionale dell'ospedale San Martino di Oristano: chi vorrà potrà donare anche lì e poi venire da noi a fare colazione e ricevere il salume in omaggio".

"Con un buon prodotto ricambieremo la solidarietà dimostrata donando il sangue", hanno commentato i responsabili dell'Avis e del salumificio. "Un motivo in più per presentarsi all'appuntamento". L'iniziativa di Santa Giusta e' stata concordata anche con l'Avis provinciale e si guarda con interesse alla singolare promozione delle donazioni per verificare l'efficacia dell'azione di proselitismo soprattutto sui giovani.

Un esperimento da ripetere

"La ditta che sostiene con noi questa iniziativa ci ha detto che se funzionerà è pronta a ripetere l'esperimento anche in altre sezioni", spiega ancora Antonio Sarais, presidente della sezione Avis di Santa Giusta a cui sono iscritti 230 soci. L'anno scorso la sezione ha chiuso con un incremento delle sacche di sangue raccolte e cosi' e' stato anche per l'Avis provinciale.

Uno degli impegni maggiori dei volontari è al momento quello di reperire nuovi donatori giovani che sostituiscano quelli anziani. Periodicamente, inoltre, dall'ospedale San Martino di Oristano vengono rinnovati gli appelli alla donazione per la carenza di sangue a disposizione. Proprio l'ospedale lo scorso anno ha avuto serie difficolta'. Le limitazioni imposte dall'emergenza coronavirus hanno condizionato considerevolmente la raccolta del sangue. L'Avis oristanese si e' piu' volte mobiliata per consentire queste situazioni di grave criticità.