C'è un picco di segnalazioni di frodi e clientelismi nella sanità

AGI - Sono 88 le segnalazioni ricevute nel 2019 dal team Alac - Allerta Anticorruzione di Transparency International Italia - con il quale viene fornito supporto ai whistleblower con WhistleblowingPA attraverso cui viene offerto gratuitamente a tutte le pubbliche amministrazioni una piattaforma per le segnalazioni.

Il Lazio è la regione con il numero più alto di segnalazioni (14) che si riferiscono principalmente ad episodi di frodi (25) e favoritismi e clientelismi (25). La sanità rimane il settore più critico con ben 34 segnalazioni: alcune di queste si sono registrate - riferisce Transparency nel suo rapporto annuale Whistleblowing 2019 - anche in riferimento all'emergenza Covid-19, e una in particolare, da parte di un dipendente di una struttura ospedaliera, è servita a far ritirare una fornitura di dispositivi di protezione individuale non certificati e quindi non adeguati alla tutela del personale sanitario.

È in aumento, inoltre, il numero di pubbliche amministrazioni che hanno aderito al progetto WhistleblowingPA - spiega ancora l'associazione - che hanno scaricato gratuitamente la piattaforma informatica crittografata messa a disposizione da Transparency International Italia in collaborazione con il Centro Hermes per la trasparenza e i diritti umani digitali: sono infatti oltre 700 gli enti pubblici che, a giugno 2020, hanno aderito e quindi messo a disposizione dei propri dipendenti questo canale sicuro per le segnalazioni.