C’è Batman a concorso digital storytelling del Politecnico Milano

Red
·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 26 gen. (askanews) - L'edizione 2021 di PoliCultura, il concorso di digital storytelling per la scuola nato nel 2006 e realizzato dal laboratorio HOC del Politecnico di Milano, riceverà il sostegno della celebre casa di produzione e distribuzione cinematografica Warner Bros. Entertainment Italia. Lo ha annunciato lo stesso Ateneo, spiegando che a venire in soccorso degli studenti delle scuole italiane ci sarà Batman "che consentirà ai ragazzi di ragionare, approfondire e alla fine comunicare il ruolo che la tecnologia assume in maniera sempre più pervasiva nella nostra vita e nella società". Il tema rientra nell'ambito dell'educazione digitale, su cui gli organizzatori del concorso chiedono una riflessione critica da parte della scuola.

Per partecipare a PoliCultura le classi sono chiamate a sviluppare narrazioni multimediali attraverso uno "strumento-autore" ("1001Storia") sviluppato da HOC-LAB del Politecnico di Milano. È possibile trattare un tema libero oppure seguire dei temi particolari segnalati direttamente sul sito. E quest'anno, proprio grazie al supporto di Warner Bros. Entertainment Italia, sarà aggiunto anche un percorso speciale, dal titolo "Batman, tecnologia e società", in cui i ragazzi saranno chiamati a riflettere sulla funzione delle tecnologie nelle nostre vite e a immaginarne di nuove e ancora più inclusive rispetto a quelle attuali.

Studenti e docenti delle scuole di tutta Italia, a partire dalle scuole dell'infanzia fino ad arrivare alle secondarie superiori, sono pronti a liberare la propria immaginazione per dare vita al claim del progetto: "Siamo nell'era della tecnologia, impariamo da Batman a farne buon uso!".

Sempre secondo quanto riferito dal Politecnico, con i suoi quasi 41mila studenti e 3.200 docenti coinvolti in questi 15 anni, dalla scuola dell'infanzia alla scuola secondaria superiore, "PoliCultura è l'iniziativa di storytelling digitale collaborativo a scuola più ampia al mondo". Nonostante la grave emergenza sanitaria, nell'anno scolastico 2019/20, a fronte di 283 iscrizioni pre-lockdown, un manipolo di 58 classi è riuscito comunque a concludere i lavori per un coinvolgimento finale di circa 1.300 studenti in 16 regioni italiane. Ogni anno il concorso chiude i lavori a giugno con una cerimonia di premiazione presso il Politecnico di Milano.