C’è posta per te, Maria De Filippi spaventata da un rumore: “Ammazza”

Maria De Filippi C'è posta per te

Sabato 11 gennaio 2020 è andata in onda la prima puntata dell’anno di C’è posta per te. Tante le storie raccontate e gli ospiti presenti in studio, con il pubblico che non ha potuto fare altro che commuoversi per alcune vicende e strappare un sorriso per altre. Tra le storie raccontate in trasmissione, quella di Diletta che vorrebbe rivedere il figlio Gabriele. Proprio durante il racconto, però, un rumore spaventa la conduttrice.

La storia di Diletta e il figlio Gabriele

Diletta è una giovane mamma che ha avuto un bambino, Gabriele, quando aveva soli 16 anni. Dopo 11 mesi la storia con il suo compagno è finita e spesso era la nonna a prendersi cura del piccolo. La giovane mamma, Diletta, infatti, non stava bene, tanto da sfiorare l’anoressia. In ogni caso, la donna sostiene di aver sempre cercato di fare il meglio per crescerlo con amore. Ad un certo punto Gabriele ha chiesto di poter vivere con il padre e così mamma e figlio hanno iniziato a vedersi sempre meno. Quando Gabriele ha compiuto 18 anni, inoltre, Diletta gli ha regalato dei soldi, ma il ragazzo non ha reagito bene, dicendo di non volere denaro, ma affetto da parte di sua madre.

Diletta, quindi, ha chiamato C’è posta per te per cercare di ricucire il rapporto con il figlio. Quest’ultimo, però, non sembra tanto convinto, sottolineando di aver “subito delle cattiverie gratuite da lei e non l’accetto”. Quando la mamma ribadisce che gli manca, Gabriele risponde che “Ti manca un traslocatore, ecco cosa ti manca”. Maria De Filippi, quindi, spiega che la donna può permettersi di pagare un uomo in grado di fare questo lavoro, quando all’improvviso si sente un rumore dietro le quinte. Un oggetto, infatti, si è staccato da una telecamera, cadendo a terra. Maria De Filippi, colta di sorpresa e spaventata dal rumore, ha esclamato “Ammazza”, strappando in questo modo un sorriso al pubblico sia a casa che in studio.

A questo punto il figlio sembra intenzionato a lasciare, tanto da dire: “Preferisco essere criticato ma chiudo la busta, mi ha cercato solo quando le faceva comodo”. Poi chiede di poter tenere almeno una delle foto che la mamma ha portato in studio e a questo punto scoppia a piangere. La conduttrice, quindi, riesce a convincere il ragazzo ad aprire la busta e alla fine mamma e figlio finalmente si riabbracciano.