C.destra, Gelmini: Salvini leader Lega, nessuna cessione da Fi

Pol/Vep

Roma, 18 nov. (askanews) - "Salvini è il leader della Lega. Ha avuto il merito di aver portato la Lega dal 4 ad oltre il 30%, ma è solo il leader della Lega. E non c'è nessuna cessione. Berlusconi ha partecipato a quella piazza e secondo me ha fatto molto bene perché in quella piazza c'erano gli elettori del centro-destra. Siamo in mezzo alla gente". Così Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera, poco fa ai microfoni di Rai Radio1 all'interno di "Il mix delle 5" condotto da Giovanni Minoli". Sul leader della Lega, alla domanda di Minoli "Cosa le piace di più di Salvini?" Gelmini ha risposto: "L'empatia che ha con le persone". Mentre tra le cose che le piacciono di meno: "I toni un po' forti che a volte sono eccessivamente forti".

Molti i temi toccati nell'intervista, come le elezioni in Emilia-Romagna: "L'Emilia-Romagna è una regione da sempre governata dalla sinistra. Non solo noi, ma credo neanche Salvini si aspettasse una passeggiata. E' un test chiave: se la sinistra perdesse l'Emilia sarebbe difficile portare avanti il governo".

Poi ancora, sul dibattito interno a Forza Italia: "In ogni partito c'è una dialettica, ci sono dei confronti a volte anche aspri. Mara Cafagna ritiene che Forza Italia debba essere distante dalla destra. E' una posizione legittima che io non condivido. Penso che tra Berlusconi e la Carfagna si farà la pace, ma non c'è nessun cedimento a Salvini".

Un commento anche sulla figura di Renzi: "Nessuno in Italia può pensare che Renzi sia un uomo di centro destra, perchè il compagno Renzi ha dato vita al governo più di sinistra della storia, è stato il leader del PD, ha fatto mille giravolte".

Nell'intervista si è parlato anche della situazione dell'Ilva: "Il governo ha fatto uno scempio. Noi proponiamo una cosa molto semplice: reintrodurre lo scudo penale".