Caccia, Pd: basta alle continue forzature di Regione Lombardia

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 2 nov. (askanews) - "Sul tema della regolamentazione della normativa dell'attività venatoria, sono tre anni e mezzo che chiediamo a questo assessorato di mettere un freno alle forzature continue che spesso nascono proprio dalle richieste degli stessi consiglieri, contribuendo ad alimentare disagio anche all'interno della stessa maggioranza. Il tema non è essere pro o contro la caccia, ma fare le leggi bene e farle rispettare, questo deve essere il nostro compito". E' quanto ha dichiarato il capodelegazione Pd in commissione Agricoltura, Matteo Piloni, a margine del voto che questa mattina ha bocciato la mozione di censura nei confronti dell'assessore all'Agricoltura, Fabio Rolfi.

"Proprio a causa di una gestione palesemente non corretta, ultimamente, nel mondo della caccia, si respira un clima di forte tensione, accompagnato da un senso di confusione e una sempre più scarsa reputazione di Regione Lombardia" ha affermato il capogruppo del Pd in Consiglio regionale, Fabio Pizzul, sottolineando che "il compito di una istituzione che ha la responsabilità e le competenze nella gestione delle attività venatorie, deve essere invece proprio quello di organizzare al meglio queste attività, evitando tensioni e problemi".

In merito alla mozione contro Rolfi sottoscritta anche dal Partito Democratico, Piloni e Pizzul hanno ricordato che "diversi consiglieri di maggioranza, sui loro territori e a più riprese, avevano chiesto le dimissioni dell'assessore, schierandosi al fianco dei cacciatori più arrabbiati che spesso, ultimamente, dopo le ultime controversie sul calendario venatorio, si sono ritrovati a protestare davanti ai palazzi della Regione".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli