Cacciano infermiera dopo che questa aveva chiesto di indossare la protezione

·1 minuto per la lettura
Infermiera
Infermiera

Una coppia negazionista ha chiamato un’infermiera in quanto aveva bisogno di assistenza domiciliare. Questa, una volta giunta presso l’abitazione dei due, ha chiesto ai presenti di indossare la mascherina, necessaria in questo periodo di emergenza sanitaria. La coppia, viste le proprie posizioni, avebbe cacciato la donna di casa. È accaduto a Piossasco, nella città metropolitana di Torino. Prima di essere messa alla porta, l’infermiera sarebbe stata presa a male parole. Come informa La Stampa, l’infermiera in questione non si sarebbe mai aspettata un simile comportamento da parte della coppia. La donna si occuperebbe quotidianamente di cure domiciliari.

Coppia negazionista caccia infermiera di casa

Una coppia negazionista ha cacciato di casa l’infermiera che aveva chiesto di indossare la mascherina. La donna era stata chiamata per un’assistenza a domicilio, più precisamente per un’iniezione. È accaduto nel Torinese. Nessuno in casa avrebbe indossato l’apposito dispositivo di protezione.

Sapevano del suo arrivo

Nessuno dei presenti in casa avrebbe indossato la mascherina, pur sapendo dell’arrivo dell’infermiera. La donna si sarebbe trovata in un contesto rischioso poiché, data la sua professione, ha un contatto diretto con le persone potenzialmente contagiate. Una reazione esagerata quella dei presenti ai quali sarebbe stato semplicemente chiesto di indossare la protezione e di igienizzarsi le mani.