Cacciari: "Draghi dice falsità sui vaccini ma deve rimanere alla guida del governo"

·2 minuto per la lettura
Massimo Cacciari sul vaccino
Massimo Cacciari sul vaccino

Dopo le polemiche seguite al suo annuncio riguardo la somministrazione della terza dose di vaccino, Massimo Cacciari chiarisce la sua posizione nel corso di un’intervista a La Stampa.

Massimo Cacciari e la terza dose di vaccino

“Ho fatto il vaccino. Sei costretto a farlo, alle leggi si obbedisce. I filosofi obbediscono alle leggi, anche quando le ritengono totalmente folli. Socrate insegna”.

Con queste poche parole ieri Massimo Cacciari aveva annunciato di essersi sottoposto alla terza dose di vaccino e tanto era bastato per scatenare il fuoco incrociato dei no vax e dei sì vax. Che hanno interpretato questa dichiarazione come una contraddizione riguardo le ultime esternazioni pubbliche del filosofo.

Cacciari: “Non sono contro il vaccino”

In un’intervista rilasciata oggi al quotidiano La Stampa, l’ex sindaco di Venezia, chiarisce meglio la sua posizione.

“Io non sono contro il vaccino. Sono contro questo modo di imporlo, sono contro l’obbligo a chi ha più di 50 anni. Ci sarà un motivo se siamo l’unico Paese al mondo ad imporre l’obbligo vaccinale?”

Cacciari: “Basta affermazioni false sul vaccino”

Poi, sempre riguardo il vaccino anti-covid, l’affondo a Mario Draghi: “Basta con le affermazioni false del Presidente del Consiglio” afferma Cacciari, specificando che: “Non è vero che il problema nasce dai non vaccinati. Il virus circola anche attraverso i vaccinati. Perché negarlo? Perché dire cose non vere? So bene che il vaccino riduce la circolazione, ma non la annulla. Dire il contrario è una falsità. E soprattutto ci vogliono spiegare in quale momento torneremo alla normalità visto che anche con il 90 per cento di vaccinati dobbiamo considerarci in emergenza?”.

Insomma, quella di Cacciari è un’altra voce che si aggiunge a quelle che cominciano a chiedere al governo di affrontare con più pragmatismo il decorso del virus, una volta affrontato il picco dovuto a Omicron. Il modello da seguire, secondo il professore, è quello della Spagna che ha deciso di iniziare a convivere con il virus.

Oltre il vaccino, Draghi sul Quirinale

Quanto alla prossima elezione del Presidente della Repubblica, nonostante le critiche appena mosse al Presidente Draghi, secondo Cacciari rimane la migliore opzione alla guida del governo: “Dovrebbe rimanere dov’è oggi a guidare il governo con un presidente di garanzia com’è oggi Mattarella”.

Del resto ” il filoso fa il filosofo” e quanto affermato pochi istanti prima su Draghi evidentemente per Cacciari non rappresenta una contraddizione rispetto a quella successiva secondo la quale Draghi dovrebbe comunque rimanere a Palazzo Chigi. O forse – qui il pragmatismo supera la filosofia – si tratta solo di completa sfiducia verso altre figure tecniche o politiche candidate a succedergli.

Il nome giusto per il Quirinale secondo Draghi sarebbe Marta Cartabia mentre il Mattarella bis è assolutamente da escludere: “Sarebbe come certificare che siamo un paese cadavere”

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli