Cacciari: "Emergenza covid accelera fine democrazia" - Video

“Siamo in una situazione di deriva pericolosissima, in uno stato d’emergenza perenne". Massimo Cacciari si infiamma in collegamento con Cartabianca. Il filosofo e politologo ribadisce la propria posizione in relazione alla situazione politica e istituzionale connessa alla gestione dell'emergenza covid, con provvedimenti varati - come il green pass - e altri che potrebbero arrivare, come l'obbligo vaccinale. "Se non avete nessuna sensibilità per le questioni di ordine costituzionale, benissimo. Come si fa a non capire che l’emergenza covid sta accelerando questa deriva, con un accentramento del processo decisionale, lo svuotamento del Parlamento, la fine della democrazia rappresentativa. Come si fa a non vederlo, in un mondo in cui tre quarti della popolazione vive sotto regimi tipo Cina o Russia?", dice Cacciari, protagonista di un acceso botta e risposta con Gad Lerner.

"L'emergenza c'era, adesso non c’è più", dice Cacciari. "Un paese con molti vaccinati ha un tasso di positività alto per la variante Delta…", replica il giornalista. "Vuol dire che i vaccini sono precari, ma non mi va di discutere di vaccini. Leggi cosa dice l’Oms, che sconsiglia di vaccinare i più giovani perché i vaccini non sono abbastanza sicuri", incalza il filosovo. "Stai mettendo insieme cose molto diverse", dice Lerner. "Tu stai mettendo insieme cose diverse", l'ennesima controreplica. (Immagini da raiplay.it)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli