Cacciari: "I partiti seri non ci sono più"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

di Enzo Bonaiuto

"Di Maio si mette in gioco e ci mette la faccia? Mi pare una cosa assolutamente normale, direi scontata e francamente irrilevante al punto in cui sono arrivati, o meglio scesi, i Cinquestelle". E' quanto afferma Massimo Cacciari, commentando all'AdnKronos la dichiarazione del ministro degli Esteri su Facebook, in vista degli stati generali del Movimento 5 Stelle.

Semmai, aggiunge Cacciari, "una volta nei partiti 'seri', davanti a una serie ripetuta di sconfitte elettorali, i leader si dimettevano oppure venivano 'dimessi' dagli iscritti, nei congressi. Ora i partiti seri non ci sono più, ma non occorrono i partiti seri per comportarsi seriamente... La politica va avanti con i suoi riti, non capendo che così invece va indietro: e vale non solo per il M5S ma per tutti".