Cacciatori feriti da un colpo di fucile: “Credevo fosse una lepre”

cacciatori feriti fucile

Un gruppo di amici si era recato in località Facchini, vicino al Mas del Doss, per una battuta di caccia: purtroppo, però, qualcosa è andato storto. Un uomo di 80 anni avrebbe sparato un colpo di fucile contro i compagni che si trovavano con lui: i due cacciatori sono rimasti feriti. Da quanto si apprende, inoltre, l’allarme è scattato questa mattina, mercoledì 6 novembre, intorno alle ore 7:30 a Sant’Orsola. Uno dei due uomini sarebbe grave: ha riportato ferite al torace e alla testa ma non è in pericolo di vita. Entrambi sono stati accompagnati all’ospedale con l’elicottero. Gli inquirenti stanno cercando di ricostruire quanto accaduto.

Cacciatori feriti da colpo fucile

Doveva essere una battuta di caccia tra amici ma si è trasformata in tragedia. Un anziano di 80 anni recatosi a caccia con due amici ha raccontato di aver visto “qualcosa muoversi” tra i cespugli. Così avrebbe sparato un pallettone di fucile che ha colpito i compagni: i due cacciatori sono rimasti feriti. In particolare, uno di loro ha riportato gravi ferite al torace e alla testa. Tuttavia non sarebbe in pericolo di vita. I soccorsi sono giunti sul posto grazie alla chiamata dell’anziano. Sono intervenuti i Carabinieri, un’auto medica, due ambulanze. In seguito, inoltre, si è resa necessaria la presenza dell‘elicottero dei Vigili del Fuoco di Trento per trasportare i feriti all’ospedale di Sant’Orsola. I Carabinieri della Compagnia di Borgo Valsugana e gli inquirenti sono ora al lavoro per ricostruire la dinamica di quanto accaduto.