Cadavere carbonizzato trovato a Modena: iniziate le indagini

cadavere carbonizzato modena

Macabro ritrovamento a Modena, in Emilia Romagna. Durante la notte tra lunedì 21 e martedì 22 Ottobre 2019, in via Caruso, è stato ritrovato un cadavere completamente carbonizzato all’interno di un’auto. Al momento non si sa se si tratta del corpo di una donna o di un uomo. Solo gli esami e le analisi del caso potranno svelare la sua identità e segnare una probabile svolta nelle indagini.

I resti si trovavano all’interno di una utilitaria andata completamente bruciata. Sul posto sono immediatamente intervenuti i Carabinieri e i Vigili del Fuoco, oltre agli uomini della Polizia Scientifica. Quest’ultimi si sono messi subito al lavoro per effettuare tutti i rilievi necessari per cercare di far luce su quanto accaduto. Fondamentali, a questo proposito, le immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona. I militari sperano che i filmati abbiano catturato qualcosa di utile per le indagini.

Cadavere carbonizzato trovato a Modena

L’intervento delle forze dell’ordine è stato fatto circa alle 3 del mattino. Vito Ristallo, il maggiore dei Carabinieri che si sta occupando del caso, ha detto: “quando siamo arrivati sul posto il corpo alla guida del mezzo era già completamente carbonizzato. Stiamo ultimando i rilievi tecnici anche naturalmente per arrivare all’identificazione della vittima quanto prima. Esamineremo anche le telecamere della videosorveglianza”.

Le indagini proseguono senza sosta. I militari non escludono nessuna ipotesi. Attesa per l’identificazione del corpo: non appena si avranno nome e cognome del cadavere ritrovato, le indagini si troveranno davanti ad una svolta. Tutto però, al momento, è fermo e il mistero rimane.