Cadavere sulla spiaggia di Pietrarsa, è di un 45enne morto annegato

carabinieri-spiaggia

Macabro ritrovamento quello effettuato nella giornata del 4 agosto a Napoli. Il cadavere di un uomo è stato rinvenuto sulla spiaggia di Pietrarsa, tra il quartiere di San Giovanni a Teduccio e il comune di Portici. Secondo i rilevamenti delle Forze dell’Ordine, il corpo apparterrebbe ad un 45enne morto probabilmente per un annegamento. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri del comando di Torre del Greco, che al momento stanno cercando di ricostruire il passato della vittima.

Cadavere sulla spiaggia di Pietrarsa

Inizialmente non risultava chiaro se l’uomo fosse morto proprio nella giornata del 4 agosto o se invece il cadavere sia stato ritrovato in seguito ad un decesso avvenuto da più giorni. Le informazioni sulla vicenda sono infatti molto scarse e le poche foto che ritraggono il corpo dell’uomo sul litorale coperto da un telo di plastica sono state scattate da alcuni bagnanti li presenti.

Dalle poche informazioni raccolte successivamente sembra che l’uomo sia annegato dopo essersi tuffato in mare proprio intorno alle 13:30 del 4 agosto. Resosi conto che il 45enne era in difficoltà, un bagnante presente sulla spiaggia sarebbe andato in suo soccorso portandolo a riva e eseguendo il massaggio cardiaco. Gli sforzi però sono stati vani dato che l’uomo è giunto sul litorale già privo di vita.

Mistero sull’identità dell’uomo

Al momento i dubbi sulla reale identità dell’uomo sono molti e le Forze dell’Ordine stanno mantenendo il più stretto riserbo sull’intera faccenda. Bisognerà quindi attendere i prossimi giorni per capire le cause della morte e soprattutto le generalità di questa misteriosa vittima del mare.