Cadavere trovato all’autoporto di Savona: si tratta del ristoratore Francesco “Bacco” Doberti

·1 minuto per la lettura
Cadavere trovato all'autoporto di Savona 
Cadavere trovato all'autoporto di Savona

Macabro rinvenimento all’autoporto di Savona, dove nella giornata di venerdì 27 agosto 2021 le autorità hanno trovato il cadavere di un uomo: in seguito all’identificazione è arrivata la conferma che si tratta di Francesco Doberti detto “Bacco”, ristoratore scomparso qualche giorno prima.

Cadavere trovato all’autoporto di Savona

La scoperta è stata effettuata nel tardo pomeriggio da parte di alcuni camionisti che hanno notato la sagoma del corpo tra i rovi e hanno chiamato le autorità. Sul posto si sono precipitati i sanitari del 118, che hanno constatato il decesso dell’uomo, i Vigili del Fuoco e la Polizia. Dopo aver isolato l’area ed effettuato i rilievi, gli addetti hanno proceduto all’identificazione e scoperto che il corpo apparteneva al settantenne scomparso martedì 24 agosto.

Cadavere trovato all’autoporto di Savona: è Francesco Doberti

Si tratta di Francesco Doberti detto “Bacco”, titolare dell’omonima osteria savonese che si era allontanato dalla propria abitazione facendo perdere le proprie tracce. Le ricerche erano partite nella giornata di mercoledì dopo l’allarme lanciato dalla famiglia che non lo aveva più visto rientrare. Secondo quanto appreso, Doberti si sarebbe allontanato a piedi senza portare con sé portafogli, chiavi e telefono. Di lui non si sono più avute notizie fino al tragico ritrovamento.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli