Cagnolina investita e trascinata per 17 km in Usa: illesa

East Providence (Rhode Island, Usa), 3 ott. (LaPresse/AP) - Brutta avventura a lieto fine per la cagnolina americana Suzie, restituita alla sua famiglia dopo essere stata trascinata per 17 chilometri dall'auto che l'aveva investita. I suoi padroni l'hanno riconosciuta in un servizio televisivo che raccontava la storia di un cane investito il 20 settembre e rimasto incastrato nella griglia anteriore della vettura, in viaggio dal Massachusetts al Rhode Island. L'autista che l'ha colpita ha raccontato di aver sentito il rumore dello schianto, ma di non essersi fermato a controllare se il cane fosse vivo o morto.

È stato un altro automobilista a vedere Suzie, quando l'auto si è fermata dopo 17 chilometri. L'investitore ha parlato di "un miracolo" dopo aver scoperto che la cagnolina era viva, nonostante lui non si fosse preoccupato di verificarlo dopo l'incidente. Ora Suzie è tornata a casa, guarita dalla commozione cerebrale e dalle altre lievi ferite riportate nell'urto. La sua famiglia, per riaccoglierla, ha dovuto presentare i documenti rilasciati dal veterinario e quelli relativi al microchip di riconoscimento.

Una danza per togliersi gli stivali, l'impresa di un caneMilano, (TMNews) - Vita da cani. Per Barkley le manie dei suoi padroni sono diventate una autentica tortura. Per evitare che il cane segni il pavimento di legno con le unghie aguzze gli fanno indossare degli speciali stivali. Si tratta di una sorta di calzine anti-scivolo molto usate dai bambini ma che a Barkley proprio non vanno a genio. Ed eccolo dunque dimenarsi, stirarsi e scalciare per cercare di togliersi gli inutili orpelli. Il cane, un bell'esemplare di akita inu, è infastidito ma non diventa aggressivo, anzi si cimenta in una specie di danza che i padroni hanno immortalato divertiti.

Ricerca

Le notizie del giorno