Calabria, Alessandro Morfei ucciso a colpi di fucile: aveva 30 anni

trattore
trattore

L’omicidio è avvenuto nella serata di ieri, venerdì 9 settembre, tra le strade di campagna di Dinami, nel Vibonese. La vittima si chiama Alessandro Morfei, 30enne di origini calabresi, ucciso a colpi di fucile mentre stava rincasando a bordo del suo trattore dopo un’intensa giornata di lavoro.

Calabria, Alessandro Morfei ucciso a colpi di fucile: aveva 30 anni

Un omicidio che ha scosso la Calabria si è verificato nella serata di ieri. A farne le spese è stato il 30enne calabrese Alessandro Morfei, un uomo che in passato aveva avuto dei precedenti per droga. Morfei stava tornando a casa, a bordo del suo trattore, dopo una giornata di lavoro nei campi, quando è stato raggiunto da un uomo armato di fucile che l’ha colpito con diversi spari.

L’arrivo dei soccorsi e il decesso in ospedale

Sul posto, dopo una segnalazione, è giunta un’ambulanza del 118, che ha provveduto a trasportare Alessandro con urgenza all’ospedale. Il 30enne, al momento dell’arrivo dei soccorsi era ancora vivo, ma è spirato poco dopo il suo approdo alla clinica di Vibo Valentia. I carabinieri della Compagnia di Serra San Bruno stanno ora indagando su questa terribile uccisione, al momento non è esclusa alcuna ipotesi di movente.