Calabria, due arresti e sequestro beni da un milione di euro -2-

Red/Apa

Roma, 1 lug. (askanews) - L'organizzazione, promossa e capeggiata dal titolare di una ditta operante nel settore dell'antinfortunistica, si avvalsa della collaborazione di medici, impiegati di istituti di diagnostica, nonch di svariati soggetti gravitanti nell'area criminale reggina. Le indagini hanno portato alla luce un quadro di illeciti che ha coinvolto 71 soggetti indagati.

Analizzato l'intero scenario delineatosi nel corso dell'indagine, la Procura della Repubblica di Reggio Calabria ha richiesto l'applicazione di misure cautelari personali, nonch del sequestro preventivo, finalizzato alla confisca diretta, successivamente emesse dal Giudice competente e prontamente eseguite, nella giornata odierna, dai finanzieri reggini e dagli agenti della Polizia Metropolitana. Sono state sequestrate disponibilit finanziarie liquide e beni mobili direttamente riconducibili al promotore dell'associazione e al suo nucleo familiare pari a circa 1 milione di euro.

Tra i beni sottoposti a sequestro, oltre a un'autovettura di lusso, vi un'abitazione nella pittoresca Giardini Naxos (ME), una villa a Campo Calabro (RC), nonch somme in contanti pari a circa 620.000 euro.