Calabria: Loiero, 'basta commissari, in 10 anni non hanno risolto, situazione drammatica'

·1 minuto per la lettura
Calabria: Loiero, 'basta commissari, in 10 anni non hanno risolto, situazione drammatica'
Calabria: Loiero, 'basta commissari, in 10 anni non hanno risolto, situazione drammatica'

Roma, 18 nov. (Adnkronos) – Stop alla stagione dei commissariamenti, l'amministrazione della sanità torni in mano "ad un bravo assessore, esperto di conti, che conosca il territorio e i suoi bisogni". Agazio Loiero, presidente della Regione Calabria fino al 2010, fu l'ultimo che riuscì ad evitare la nomina di un commissario da parte del governo nazionale e ritiene che sia arrivato il momento di chiudere questo capitolo e di affidare nuovamente al territorio la gestione della sanità.

"Era il 2009 -racconta Loiero all'Adnkronos- e fui convocato in Consiglio dei ministri perché il governo riteneva necessario nominare un commissario alla Sanità a causa del debito alto che si era accumulato. Fu un confronto molto aspro, fui attaccato duramente e c'era una chiara ostilità nei miei confronti da parte della Lega, che non avevo esitato a criticare per la sua politica nei confronti del Meridione".

"Ci fu una discussione lunga e devo dire che Berlusconi ascoltò attentamente le mie ragioni -prosegue l'ex presidente della Calabria- anche perché illustrai un piano di rientro molto particolareggiato, che avevo preparato coadiuvato dei tecnici dell'assessorato e dall'Agenas. Alla fine il presidente del Consiglio propose allora di nominarmi come commissario".