Calabria: Magorno, 'bene Nencini, asse Pd-M5s un danno'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 26 giu (Adnkronos) – "Condivido pienamente la riflessione di Riccardo Nencini sull'attualità politica calabrese in vista delle elezioni regionali. Si profila una condizione di assoluta anomalia all'interno del centrosinistra: un asse Pd-5S nato solo per compiacere i leader nazionali e a tutto danno della Calabria". Lo dice il senatore di Iv Ernesto Magorno, candidato presidente alle regionali calabresi.

"Nencini, da fine intellettuale e politico strutturato, centra il punto che noi da sempre abbiamo sollevato: nella costruzione della coalizione il Pd ha accantonato ogni necessaria e fondamentale spinta riformista, manca l'impianto socialdemocratico che sarebbe stato prezioso e vitale per dare gambe e struttura a un autentico programma di cambiamento ed emancipazione e tutte le responsabilità di questo fallimento annunciato pesano sui dirigenti nazionali del Pd che hanno deciso il destino della Calabria", spiega Magorno.

"Mi riferisco a Boccia, allo stesso Letta che – come ben dice Nencini – avevano come obiettivo chiudere un non meglio precisato accordo con i 5S e non concedere alla nostra regione una sacrosanta opportunità di buon governo. Di quest'impianto riformista – che abbiamo fin dalla prima ora abbiamo richiesto come punto di partenza di ogni ragionamento condiviso – ci faremo interpreti noi e chiamiamo all'impegno e alla mobilitazione tutta la vasta comunità dei socialisti calabresi", prosegue.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli