Calabria: nuovi positivi in una struttura ospedaliera

·1 minuto per la lettura
Ospedale metropolitano (Reggio Calabria)
Ospedale metropolitano (Reggio Calabria)

Nuovi casi di coronavirus a Reggio Calabria, presso l’ospedale metropolitano. Tra i positivi anche alcuni sanitari. Sarebbero due i reparti contaminati. Il nosocomio è stato costretto a blindarsi di nuovo. Sospesi i ricoveri non urgenti, attività intramoenia e visite specialistiche ambulatoriali. I familiari e i pazienti dei degenti non possono attualmente entrare per far visita ai loro cari. Inoltre, sono in corso screening totali di personale medico e pazienti. Sembra essere tornati al periodo del lockdown, quando a nessun estraneo era permesso varcare l’unico ingresso funzionante della struttura ospedaliera. Torna la paura.

Coronavirus, nuovi casi a Reggio Calabria

Nuovi casi di coronavirus a Reggio Calabria, precisamente all’interno dell’ospedale metropolitano. Nove positivi tra pazienti e sanitari. È immediatamente scattato l’allarme. Ora il nosocomio è completamente blindato. La direzione sanitaria, parlando dei positivi all’interno della struttura, ha fatto sapere che tutti quanti avrebbero contratto il virus fuori dall’ospedale. Sarà necessario, dunque, sottoporre a opportuno controllo non solo medici, infermieri e personale, ma anche pazienti e familiari che abbiano avuto contatto con loro.

Aumento di casi in città

Dopo un periodo caratterizzato da quasi zero contagi, a Reggio Calabria si è registrato ultimamente un significativo aumento di casi, perlopiù correlati a rientri dall’estero o dal nord Italia. Non risultano esserci prescrizioni per coloro che vengono in Calabria, fatto eccezione l’obbligo di registrarsi al sito ufficiale della regione.