Calabria, Pd contro M5S: "Così lavora a vittoria destra"

webinfo@adnkronos.com

"In Calabria c'erano le condizioni per un patto civico e di rinnovamento ma il Movimento 5 Stelle sceglie il ritorno al passato, lavorando di fatto per consegnare la Calabria alla destra sovranista e populista". Lo sottolineano Nicola Oddati della segreteria nazionale Pd e il commissario dem in Calabria, Stefano Graziano. Oggi il docente universitario Francesco Aiello ha sciolto positivamente la riserva, accettando la candidatura alla presidenza della Calabria con il M5S.  

"Negli ultimi giorni si erano susseguiti appelli, come quelli di De Masi e Sposato, che meritavano di essere ascoltati e di aprire una riflessione approfondita, così come meritavano una riflessione seria le disponibilità registrate per la candidatura a governatore. Prendiamo atto che per il Movimento prima della Calabria viene la battaglia interna e identitaria".  

"Il Partito democratico, invece, continuerà -concludono- a profondere il massimo impegno per raccogliere gli appelli e le richieste che arrivano dalla società civile".