Calabria, Santelli svela primo tassello giunta: Ultimo all'Ambiente

Pol/Arc

Roma, 18 feb. (askanews) - Inizia a delinearsi la squadra della neo-governatrice della Calabria, Jole Santelli. Il primo tassello annunciato è quello dell'assessore regionale all'Ambiente: si tratta del colonnello Sergio De Caprio, alias Capitano Ultimo, l'uomo che nel 1993 con la sua squadra di 'invisibili' ha arrestato il capo dei capi di Cosa Nostra, Totò Riina. "E' un grande orgoglio che il colonnello De Caprio abbia accettato l'incarico - ha detto Santelli in conferenza stampa alla Camera -. Siamo certi che farà un grandissimo lavoro".

L'incarico dell'ex capitano Ultimo sarà operativo quando otterrà il nulla osta dell'Arma dei Carabinieri. "E' un privilegio poter servire il popolo calabrese - ha spiegato -. Lo farò con tutta la forza che ho, senza secondi fini che il bene comune. Sono emozionato, è un incarico di grande responsabilità. Il mio obiettivo è tutelare l'autodeterminazione delle comunità calabresi, senza interferenze e manipolazioni mafiose. Sarà un lavoro di squadra".

Da parte sua, la governatrice calabrese ha spiegato che lavorerà per la Calabria anche da Roma: "Per almeno tre giorni alla settimana lavorerò dagli uffici romani perché è importante che la Calabria torni a dialogare con lo Stato e sia presente a tavoli strategici, così da assicurare un rapporto costante con tutti gli organismi istituzionali presenti nella Capitale, in particolare con il governo e il Parlamento. La delegazione di Roma della Regione Calabria deve essere un motore pulsante della nostra attività, perché buona parte del lavoro si svolgerà proprio qui".