Calciatore cinese 13enne insultato: "Spero ti venga il virus"

Getty Images

Nuovo episodio di razzismo e bullismo sportivo durante una partita di calcio giovanile. Vittima un 13enne di origine cinese dell'Asd Cesano Boscone Idrostar (squadra della provincia di Milano). "Spero ti venga il virus come ci sono nei mercati in Cina", gli avrebbe detto un rivale nel corso del primo match del girone primaverile dei giovanissimi 2006 contro l'Ausonia.

VIDEO - Fedez accusato di razzismo per una frase della nonna: “Sei bello per la tua razza”

Su Facebook il ragazzino racconta di essere uscito dal campo in lacrime. L'episodio è stato denunciato sui social anche dalla squadra milanese.

"In tutto questo tempo che ho giocato a calcio con l'Idrostar non mi è mai capitato di ricevere insulti razziali. Siamo nel 2020 e c'è ancora gente che insulta le persone cinesi, le persone di colore", scrive il ragazzo sul suo profilo social - "ma la cosa che non riesco a mandare giù è il fatto che mi vengono a dire.. 'spero che ti venga il virus come ci sono nei mercati in Cina. Dopo questa frase.. Sono uscito dal campo in lacrime, lasciando i miei compagni sul campo.. Mi scuso molto con i miei compagni".

Sempre sui social la Asd Cesano Boscone Idrostar denuncia: "Una cosa del genere non può e non deve passare inosservata", e prende le difese del ragazzino: "È stato insultato, umiliato solo perché cinese, perché voi non lo sapete ma oggi funziona così. Il peggio arriva dopo, quando l'arbitro non prende nessun tipo di provvedimento e il Mister della squadra Ausonia, e neanche i dirigenti, richiamano il proprio giocatore. Passa tutto inosservato, tra l'indifferenza generale. L'indifferenza. È questo che ci fa paura. Noi - continua la squadra - come società non lasceremo stare, non faremo finta di niente. Vogliamo combattere, per Francesco Lin e per tutti gli altri che subiscono umiliazioni di questo genere, soltanto perché hanno un colore della pelle diverso. Il Cesano Boscone Idrostar dice no al razzismo".

VIDEO - Mary Poppins, la famosissima scena dello spazzacamino è razzista? Ecco il motivo