I calciatori ripartono prima del Paese, tre fasi per gli allenamenti: le date per la ripresa

Stefano Bertocchi

​ Il Dpcm che dovrebbe essere approvato nelle prossime ore dal Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, prevederà il lockdown fino al 4 maggio, ma i giocatori di Serie A potrebbero entrare nei ritiri già nel mese di aprile per effettuare i test e gli esami medici.  Il ministro dello sport, Spadafora, e il presidente Figc, Gravina, ne hanno discusso ieri, parlando anche della possibilità di tornare in campo per le partite il 31 maggio o il 3 giugno.


FBL-ITA-SERIEA-JUVENTUS-INTER

Lo riferisce Sky Sport, spiegando che l 'ipotesi a cui si sta lavorando è quella di far rientrare i calciatori di Serie A in ritiro già nel mese di aprile per la fase 1 della ripartenza ipotizzata dalla commissione medico scientifica. La fase 1 prevede la convocazione dei calciatori e effettuazione di tutti i test medici ed esami medici, la fase 2 il lavoro a piccoli gruppi, la fase 3 il lavoro di tutte la squadra insieme.


US Sassuolo v Brescia Calcio - Serie A

"Lo studio del nuovo decreto darà certezze per capire se le società di calcio saranno equiparate a quelle imprese che riapriranno i battenti prima del lockdown di inizio maggio - si legge sul Corriere dello Sport -. Alcuni presidenti ci sperano". Intanto alcune società hanno già richiamato i loro calciatori all'estero (l'Inter  è il principale esempio) per consentire loro di svolgere subito le due settimane di isolamento domiciliare ed essere in regola quando scatterà il semaforo verde. 

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Inter e della Serie A!