Calcio: Allegri, siamo ancora in lotta per lo scudetto

Milano, 30 apr. - (Adnkronos) - "Credo che siamo ancora in lotta per lo scudetto anche se le possibilita' sono ridotte, perche' mancano solo tre partite e la Juve ha tre punti di vantaggio piu' gli scontri diretti a vantaggio. Credo che l'unica cosa che possiamo fare e' pensare a vincere poi e' normale che in questi momenti si pensi a quello che e' stato nel corso della stagione". Sono le parole del tecnico del Milan, Massimiliano Allegri in vista della sfida con l'Atalanta.

"Assolutamente non voglio cancellare quest'annata, perche' e' positiva, siamo usciti nei quarti di Champions eliminati dal Barcellona, stiamo lottando ancora per lo scudetto, abbiamo fatto in due anni molti punti, abbiamo 20 punti sulla terza, ci siamo qualificati direttamente per la Champions. La Juve ha gli stessi punti nostri, sta facendo un grandissimo campionato, noi stiamo pagando una partita non felice, come l'anno scorso i due derby hanno fatto la differenza, quest'anno i due scontri diretti hanno fatto la differenza", aggiunge il tecnico rossonero che non ha dubbi sul suo futuro al Milan. "Con il Presidente ho un ottimo rapporto: l'ho sentito anche ieri mattina, Galliani lo sento quotidianamente, ho un contratto fino al 2014. E' la societa' che decide".

In questo momento l'unico modo per raggiungere la Juve sarebbe lo scontro diretto. "A Torino abbiamo giocato una brutta partita. Negli scontri diretti loro hanno fatto 4 punti noi 1, e' questo il loro vantaggio. Poi l'anno scorso nelle prime cinque partite abbiamo fatto 8 punti quest'anno solo 5, ballano tre punti e se trovi una squadra come la Juve che sta facendo grandi cose ovviamente quei punti mancanti incidono. Solo fesserie le sottolineature sugli errori arbitrali? Se lo ha detto Conte saranno solo fesserie...".

Per approfondire visitaAdnkronos
Ricerca

Le notizie del giorno