**Calcio: Amadeus, 'Inzaghi? Molto preoccupato, chiaro segnale ridimensionamento'** (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Amadeus spiega meglio nel merito: "Come ha detto Conte, adesso l'Inter si trova dove deve essere. E' una squadra che deve lottare per lo scudetto ogni anno, non può lottare per tentare di arrivare in Europa League o per sperare di arrivare in Champions per il rotto della cuffia. Oggi questo l'interista non lo accetta più".

Con l'arrivo di Inzaghi, per il popolare conduttore "il segnale che viene dato ai tifosi è 'c'è da pazientare ancora'. Io mi auguro fortissimamente di sbagliarmi, e quindi di poter dire che ho ragionato da tifoso e non da competente. Ma da tifoso, come lo pensano tutti gli interisti, siamo preoccupati per usare un eufemismo. Arrabbiati gli interisti e arrabbiati i laziali". E osserva: "Da interista, in più, c'è l'aggravante di Mourinho su un'altra panchina nello stesso anni in cui noi cambiamo l'allenatore. Siamo destinati a soffrire", conclude.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli