Calcio: Ancelotti, 'mio futuro ancora al Real, la Champions non è ossessione'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Madrid, 3 mag. (Adnkronos) – Futuro? "C'è la partita di domani, speriamo quella del 28 maggio e poi vacanza. Dopo la vacanza torno a Madrid, ho un contratto lungo". L'allenatore del Real Madrid Carlo Ancelotti si esprime così in merito al suo futuro alla vigilia della semifinale di ritorno di Champions League contro il Manchester City, dove i blancos proveranno a recuperare il ko per 4-3 subito all'Etihad Stadium. "La Champions per il Real non è un'ossessione, ma una grande motivazione -aggiunge il tecnico emiliano- Il Real è il re della Champions, siamo vicini alla finale che sarebbe un risultato straordinario e lavoriamo per quello".

"Parlare di rimonta sembra andare incontro a qualcosa di straordinario. Vincere contro il City è difficile ma l'eliminatoria è molto aperta, giochiamo in casa e abbiamo molta fiducia. Serve l'apporto del 'Bernabeu', vogliamo accendere i tifosi con una partita coraggiosa, intensa. Una partita giocata ai massimi livelli. Sappiamo di poter contare su questa spinta da parte dello stadio, ma va alimentata".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli