Calcio: ancora guai per Ibra, 'ha quote in società scommesse' secondo stampa svedese

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 14 apr. (Adnkronos) – Zlatan Ibrahimovic è ancora un partner della società di giochi con sede a Malta Bethard: Fifa e Uefa non consentono ai giocatori che partecipano alle loro competizioni di avere interessi finanziari nelle società di gioco". Lo sostiene il quotidiano svedese Aftonbladet, ricordando che Ibrahimovic "può essere sanzionato" per conflitto di interessi e rischia anche una squalifica fino a tre anni.

Tramite la sua società per azioni Unknown Ab "Ibrahimovic possiede ancora quote di Bethard", partecipazione confermata "dall'amministratore delegato dell'azienda Erik Skarp in un'e-mail a Sportbladet", la sezione sportiva del quotidiano, secondo cui la quota detenuta sarebbe del 10%, il quarto maggior partner della società di scommesse basata a La Valletta che secondo l'ultimo rapporto annuale disponibile (2019) ha realizzato un profitto al netto delle tasse di 301 milioni di corone svedesi, quasi 30 milioni di euro.

"Ibrahimovic ha infranto le regole della Fifa nella rimonta della nazionale in Friends contro la Georgia, e contro le linee guida della Uefa già nelle qualificazioni all'Europa League per l'Ac Milan contro lo Shamrock Rovers nel settembre 2020. I regolamenti etici della Fifa -conclude Aftonbladet- stabiliscono che chiunque violi questo divieto sarà sanzionato con una multa di quasi un milione di corone e un'eventuale sospensione da tutte le attività legate al calcio per un massimo di tre anni".