Calcio: azzurrini sconfitti con onore dall'Inghilterra, decide la doppietta di Brewster

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Pescara, 22 set. – (Adnkronos) – La marcia di avvicinamento della Nazionale Under 21 alla fase finale dell'Europeo si è aperta con una sconfitta. Davanti ai 2.800 spettatori dello stadio "Adriatico-Giovanni Cornacchia", gli Azzurrini sono stati battuti 2-0 dall'Inghilterra, che è partita fortissima e che con due gol di Brewster nei primi sei minuti ha indirizzato la partita. La squadra di Carsley – che ha iniziato il match con sette giocatori classe 2000, contro i quattro dell'Italia – ha però subito il ritorno dell'Italia, che soprattutto nel secondo tempo ha più volte sfiorato una rete che avrebbe meritato.

"Abbiamo preso i due gol in pochissimo tempo, contro una squadra forte che ci ha fatto pagare gli errori a caro prezzo – le parole del tecnico Paolo Nicolato -. Sono molto orgoglioso, perché la squadra nonostante la giovane età ha sempre voluto giocare. La partita va pesata bene: volevamo una difficoltà e l'abbiamo avuta, ma la squadra mi è piaciuta sia in fase di possesso che in quella di non possesso. Questo spirito porterà dei frutti: abbiamo un gruppo giovane, che quando si confronta con giocatori e squadre di questo livello può avere difficoltà, ma questa sconfitta mi convince più di altre vittorie". Da domani, l'Under 21 nel ritiro di Castel di Sangro inizierà a preparare la seconda amichevole, quella in programma lunedì alle 15.30 (diretta RaiSport) allo stadio "Teofilo Patini" contro il Giappone.

Dopo il ricordo delle vittime dell'alluvione nelle Marche (l'Italia ha indossato il lutto al braccio, così come fatto dall'Inghilterra per commemorare la scomparsa della Regina Elisabetta), il match è iniziato in salita per gli Azzurrini: dopo poco più di un minuto, l'arbitro ha concesso un calcio di rigore all'Inghilterra per un fallo di Bove su Gallagher. Dal dischetto, Brewster ha spiazzato Plizzari. Quasi immediato il raddoppio inglese: Gomes ha approfittato di una palla persa da Bove per servire in profondità Brewster, che con un tocco sotto ha battuto ancora Plizzari.

La prima occasione per l'Italia al 14': sul cross da destra di Parisi, però, il colpo di testa di Cambiaso è finito sopra la traversa. Dall'altra parte, Inghilterra a un passo dal 3-0: decisivo il salvataggio di Okoli su Gallagher. Al 23', Bursik ha chiuso lo specchio della porta a Pellegri; sulla prosecuzione dell'azione, sinistro di Cambiaghi e palla a lato. Lo stesso attaccante del Torino, poco dopo, è stato costretto a uscire: al suo posto, dentro Colombo. Ancora Italia al 36': angolo da destra di Rovella e colpo di testa di Viti, su cui è stato decisivo il salvataggio di Brewster. Sull'ultima azione del primo tempo, però, l'Inghilterra è andata vicinissima al tris con un colpo di testa di Colwill, che ha colpito il palo alla sinistra di Plizzari.

Nella ripresa, Nicolato ha inserito Cittadini, Udogie, Fagioli ed Esposito per Viti, Parisi, Bove e Cambiaghi. Del centrocampista della Juventus la prima conclusione della ripresa, larga alla sinistra di Bursik. Ci ha poi provato Colombo che, dopo essersi sistemato il pallone sul destro, lo ha calciato alto. Stessa sorte anche per un sinistro di Miretti, mentre al 62' una punizione di Rovella è finita di poco a lato alla destra del portiere inglese; il centrocampista del Monza ci ha riprovato, sempre dalla distanza, con la palla a lato. Prima del fischio finale, alto anche il colpo di testa di Colombo. L'Italia ha chiuso la partita in 10 per l'espulsione di Rovella per somma di ammonizioni.