Calcio: Boniek, 'giusto vaccinare atleti con priorità, danno lustro alla Polonia'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 14 apr. – (Adnkronos) – "Un mese fa io per primo ho lanciato la proposta di vaccinare per tempo gli atleti olimpici polacchi che andranno a Tokyo e la Nazionale che giocherà i prossimi Europei e sono felice che il Governo abbia sposato la mia idea e in poco tempo fatto una legge ad hoc. Credo sia una cosa giusta perché gli atleti danno lustro alla Polonia, in più ci tengo a sottolineare che non togliamo vaccini agli anziani e alle categorie a rischio che hanno evidentemente la precedenza". Lo dice il presidente della Federcalcio polacca, Zbigniew Boniek, all'Adnkronos, in merito alla decisione del Governo di vaccinare con priorità gli atleti che parteciperanno alle Olimpiadi di Tokyo 2020 e i calciatori che giocheranno gli Europei di calcio, i due massimi eventi sportivi del 2021.

"Oggi abbiamo spiegato i dettagli di questa campagna vaccinale che riguarderà poco più di mille persone insieme al primo ministro Mateusz Morawiecki, al ministro dello sport e al presidente del comitato olimpico -prosegue l'ex attaccante di Juventus e Roma-. Come Federcalcio abbiamo deciso di vaccinare tutto lo staff e ai giocatori che potranno venire a Varsavia con una prima dose nella secondo metà di aprile e la seconda tra il 23 e il 24 maggio quando inizieremo il raduno per la rassegna continentale. I calciatori e gli sportivi saranno anche i migliori testimonial per la campagna vaccinale, soprattutto per il grande seguito che hanno tra i giovani e non solo".