Calcio: Cairo, 'spero Belotti rimanga ma non parliamone più'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Superga, 4 mag. – (Adnkronos) – "Io ci spero eccome che rimanga, ci mancherebbe. È con noi da 7 anni, è il secondo miglior marcatore di sempre e ha segnato più di 100 gol, nessuno potrebbe essere contento se non fosse più con noi. Ora però non ne parliamo più, magari non parlandone qualcosa accade". Il presidente del Torino Urbano Cairo, a margine della commemorazione del Grande Torino, si esprime così in merito ad Andrea Belotti.

Parole al miele anche per Gleison Bremer, uno dei protagonisti della stagione del Torino e ambito da diversi top club: "Quella di Bremer è stata un'annata speciale, ha annullato praticamente tutti gli attaccanti". Il presidente ha poi aggiunto: "È con noi dal 2018, siamo al quarto anno insieme. Quando arrivò non era il Bremer di oggi, ma fu Mazzarri a fare un gran lavoro, fu un maestro, ma lui è riuscito a crescere grazie alle sue doti umane e sportive, non è mai stanco di lavorare per migliorarsi".

Cairo ha poi fatto un bilancio della stagione del Torino, elogiando anche Ivan Juric: "È stata una buona stagione, abbiamo fatto partite molto belle e avuto continuità. Per un momento abbiamo pensato a qualcosa in più, purtroppo non è stato così ma abbiamo fatto un bel filotto con pareggi con le grandi e vincendo qualche gara soffrendo. Tre anni fa arrivammo settimi, poi abbiamo avuto due stagioni non felici, lottavamo per altri obiettivi, ora ho rivisto un Toro pimpante, forte e aggressivo come non lo avevo mai visto. Finiamo bene queste tre partite e tiriamo le somme".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli