Calcio: Cataldi salva la Lazio, con il Cagliari finisce 2-2 (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – La ripresa si apre con il pareggio del Cagliari. Joao Pedro taglia dalla corsia di destra e serve a rimorchio Marin. Il centrocampista inventa uno pallonetto preciso per la testa dell'attaccante brasiliano che supera Reina in uscita. Gli ospiti prendono coraggio e dieci minuti più tardi sfiorano il vantaggio con una conclusione di Nandez che impatta sul montante alla sinistra di Reina. La squadra di Mazzarri prende campo e Lykogiannis impegna Reina con una conclusione potente dalla distanza.

Il sorpasso arriva al quarto d’ora con Joao Pedro che prende il tempo e scatta su Luiz Felipe, il suo pallone a rimorchio è per Keita che è freddo a stoppare e a superare Reina per il 2-1. La reazione biancoceleste arriva su un calcio d’angolo dove Milinkovic-Savic salta più in alto di tutti e colpisce di testa, Cragno blocca a terra.

Al 27’ Luis Alberto fa partire una conclusione dalla distanza che però Cragno riesce a respingere con reattività. Sulla ribattuta c’è Acerbi ma si trova in posizione irregolare. Alla mezz’ora ancora la formazione della capitale in avanti con Immobile che sfugge sulla sinistra e calcia ad incrociare, Cragno compie un grande intervento deviando il pallone sulla traversa con la mano di richiamo. Il pareggio arriva al 38': Milinkovic-Savic viene murato in area da Carboni, il pallone arriva a Cataldi che non ci pensa due volte ed esplode un destro che si insacca sotto l’incrocio e fa esplodere l’Olimpico. Nel recupero Zappa, entrato dopo dieci minuti dal calcio d'avvio del secondo tempo, viene ammonito per la seconda volta e guadagna la via anticipata degli spogliatoi ma il punteggio non cambia malgrado gli ultimi tentativi biancocelesti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli