Calcio, a causa del covid la Cina rinuncia alla Coppa d'Asia 2023

Calcio, a causa del covid la Cina rinuncia alla Coppa d'Asia 2023

La Cina ha rinunciato a ospitare nel 2023 la Coppa d'Asia di calcio, a causa del perdurare della pandemia da Covid-19. Cosî fonti della Federazione asiatica, aggiungendo che Pechino ha spiegato la decisione con le attuali "circostanze eccezionali".

Il report covid in Cina, intanto, registra per la giornata di venerdì 253 nuovi casi, trasmessi localmente. Di cui 194 nella sola Shangai. La metropoli, in lockdown da un mese e mezzo, resta il focolaio principale del Paese.

Sempre a Shangai, sono stati registrati circa 1500 casi di asintomatici, circa 1000 pazienti sono stati invece dimessi e in totale sono oltre 200 mila i pazienti covid guariti in tutto il Paese.

La situazione covid in Italia

Sono segnalati 438.726 casi di reinfezione da Covid, pari al 3,6% del totale dei casi notificati. Nell'ultima settimana la percentuale di reinfezioni risulta pari al 5,8%, in aumento rispetto alla settimana precedente (5%). È quanto emerge dal report esteso dell'Istituto superiore di sanità (Iss) sull'andamento dell'epidemia di Covid-19 in Italia. In calo il numero di casi e di ospedalizzazioni, stabili i ricoveri interapia intensiva e in leggero aumento i decessi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli