Calcio: Champions, doppio Dybala, Chiesa e Morata calano il poker con lo Zenit, è 4-2

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Torino, 2 nov. (Adnkronos) – Doppietta di Dybala, gol di Chiesta e di Morata e la Juventus si impone 4-2 sullo Zenit, che aveva pareggiato con un autogol di Bonucci e nel finale ha segnato con Azmoun, e conquista la quarta vittoria su quattro nel H di Champions League mantenendo la vetta del girone qualificandosi per il prossimo turno. Allegri rispetto alla gara di Verona recupera Chiesa e lo ripropone a destra al posto di Cuadrado in un centrocampo dove ritrova una maglia da titolare Locatelli e con McKennie e Bernardeschi. La Juve attacca si da subito e all'11 va in vantaggio con Dybala che dopo aver colpito un palo, sull'angolo da sinistra su cui svetta de Ligt, la palla arriva dalle parti di Dybala che con un gran sinistro al volo di controbalzo batte Kritsyuk.

La Juventus continua a spingere e sfiora il gol in almeno altre tre occasioni ma al 26' su un cross dalla sinistra di Karavaev, Bonucci di testa fa impennare il pallone e lo infila beffardamente proprio sotto l'incrocio alla sinistra di Szczesny per l'1-1. La Juve non ci sta e va in gol con Morata annullato per fuorigioco. Poi al 57' il raddoppio: Chiesa, atterrato da Claudinho in ripiegamento per l'arbitro è rigore. Dybala va sul dischetto e calcia al lato ma il direttore di gara fa ripetere per l'ingresso anticipato in area di due giocatori dello Zenit. L'argentino ala seconda occasione non sbaglia.

Lo Zenit prova a reagire ma le ripartenze della Juve sono micidiali. Al 73' McKennie colpisce la traversa e poco dopo Chiesa entra in area sulla sinistra e dopo un paio di finte salta Lovren e batte Kritsyuk con un preciso sinistro in diagonale per il 3-1. Il poker arriva all'82' Dybala lancia in area sulla sinistra Morata che con un preciso sinistro in spaccata infila sotto le gambe Kritsyuk in uscita. Al 92' lo Zenit accorcia le distanze con Azmoun che con un preciso esterno destro rasoterra in diagonale infila Szczesny per il definitivo 4-2.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli