**Calcio: Codacons, 'da AgCom su Dazn misura del tutto insufficiente, servono sanzioni'**

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 7 ott. (Adnkronos) – Una misura "del tutto insufficiente che non tutela efficacemente gli utenti e non punisce la società per i disservizi e i danni arrecati agli abbonati". Lo afferma il Codacons, commentando la decisione dell’Agcom di ordinare a Dazn l’adozione di accorgimenti funzionali a prevenire i malfunzionamenti della propria piattaforma.

"Crediamo che un semplice richiamo non basti -spiega l’associazione, prima a scendere in campo a tutela degli abbonati Dazn presentando denunce ad Agcom e Procure e chiedendo indennizzi per i consumatori– Il danno prodotto ai tifosi attraverso ripetuti problemi tecnici che hanno impedito la visione delle partite di calcio andava punito con maggiore severità".

"Il vero problema, tuttavia, è che Dazn non è assoggettata alle disposizioni previste dal Codice delle comunicazioni e applicate a tutti gli altri operatori del settore, circostanza che limita fortemente le possibilità di intervento dell’Agcom -prosegue il Codacons- Su tale aspetto crediamo debbano intervenire con urgenza Governo e Parlamento, modificando le norme vigenti. Fino a che ciò non avverrà, crediamo che i diritti tv per le partite di serie A assegnati a Dazn debbano essere revocati e trasferiti ad altre piattaforme, nell’interesse esclusivo dei tifosi e degli abbonati".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli