**Calcio: Cucchi (ex radiocronista), 'con 10 slot si uccide il calcio, i tifosi hanno la priorità'**

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 4 giu.(Adnkronos) – "Certamente per uno della mia generazione che ha vissuto il calcio da ascoltatore e poi lavorando insieme ai grandi, è un momento di grande nostalgia". Lo ha detto Riccardo Cucchi, giornalista ed ex radiocronista sportivo, all'Adnkronos, in merito alla possibilità che dalla prossima stagione, in cui Dazn potrà trasmettere l'intero campionato, ci siano 10 slot per le dieci partite, il che vorrebbe dire far giocare le partite di Serie A sempre ad un orario diverso, contrariamente a quanto avviene ora dove vengono definite delle fasce orarie. "Se questa operazione andasse in porto -prosegue Cucchi- il calcio cesserebbe di esistere. Bisogna capire se la dimensione che si sta creando è migliore per i tifosi, perché sono loro la cosa importante". Cucchi ha poi concluso precisando: "Questo non vuol dire che finiranno le radiocronache, perché la radio continuerà a raccontare le partite".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli