Calcio: Deloitte, trasferimenti a parametro zero condizioneranno mercato post-Covid (3)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Inoltre, va considerata l’elevata disponibilità economica di club come Real Madrid, Paris Saint Germain e Manchester City che rendono difficile una concorrenza reale e genera l’effetto di una strutturale difficoltà per i club italiani ad attrarre giocatori, con conseguenti risvolti su tutto l’indotto calcistico nazionale. A tal proposito Gabrielli aggiunge: “Il legislatore è sembrato intenzionato a risolvere il problema dello scarso appeal agendo principalmente per mezzo di alcune leve fiscali strutturate in termini di regimi agevolativi per i calciatori fiscalmente residenti all’estero che trasferiscano la loro residenza fiscale in

Italia qualora ingaggiati da club italiani. Tra le disposizioni che nel lungo termine potrebbero avere un’elevata capacita di attrarre i giocatori, è opportuno ricordare la tassazione parziale degli ingaggi prevista dall’articolo 5 del Decreto Crescita in grado di generare l’effetto di ridurre il cuneo fiscale avvicinando il netto dell’ingaggio percepito dal giocatore al valore lordo dell’ingaggio corrisposto dal club e anche la forfettizzazione delle imposte dovute sui redditi esteri dei giocatori che abbiano trasferito la loro residenza in Italia (prevista dall’art. 24-bis del Testo Unico delle Imposte sui Redditi)”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli